Donne di Poesia – “IDEA 4 MI” Sabato 4.3.2017, h. 18 – Via Lanzone 23 Milano (con un testo di Anne Sexton in traduzione e in originale)

DONNE DI POESIA

*

“Vieni e non ti negare, / poiché in conflitto siamo con tanto male. / Prima che sangue di drago protegga l’avversario / questa mano cadrà dentro il fuoco. / O mia parola, salvami!”

(Ingeborg Bachmann)

]*

IDEA 4 MI

Sabato 4.3.2017, h. 18 – Via Lanzone 23

G.Busceti, L.Cantelmo, M.Capalbi, AM.De Pietro, A.Doria, M.Graffi, S.Longo, G.Niccolai, A.Paganardi, A.Passarello, M.Rodini, F.Squatriti

Leggeranno testi poetici di

I.Bachmann, A.Anedda, I.Morra, L.Sollazzo, J.Insana, E.Dickinson, Anne Sexton, P.Oppezzo, A.Pozzi, M.Cvetaeva, O.Sedakova, M.Moore

e loro testi

***

*organizzazione e cura di Paola Gianotti e Antonella Doria

***

FREQUENTANDO GLI ANGELI
da Vivi o muori (Live or Die), 1966

Ero stanca di esser donna,
stanca di cucchiai e pentole,
stanca della mia bocca e dei miei seni,
stanca di cosmetici e sete.
C’erano ancora uomini seduti alla mia mensa,
raccolti intorno alla coppa che offrivo.
La coppa era piena di chicchi d’uva nera,
e le mosche ci ronzavano attorno per l’odore,
e venne anche mio padre
in candida erezione.
Ma io ero stanca del sesso delle cose.

La notte scorsa ebbi un sogno,
e gli dissi…
“Tu sei la risposta.
Tu sopravviverai a mio marito e a mio padre”.
Nel sogno apparve una città di catene,
dov’era messa a morte Giovanna vestita da uomo,
e la natura degli angeli era inspiegabile,
non ce n’erano due ad una maniera,
uno aveva un naso,  un altro un orecchio sulla mano,
uno masticava una stella misurandone l’orbita,
ognuno come una poesia obbediente a sé stessa,
facendo le veci di Dio,
un popolo a parte.

“Tu sei la risposta”
dissi, ed entrai,
giacendo  alle porte della città
e fui messa in catene
e persi il mio buon sesso e l’aspetto finale.
Avevo Adamo alla mia sinistra
ed Eva alla destra,
entrambi in contrasto con il mondo razionale.
Ci stringemmo le braccia
e cavalcammo sotto il sole.
Non ero più una donna,
né nessun’altra cosa.

O figlie di Gerusalemme,
il Re mi ha condotto nelle sue stanze.
Sono nera e bella.
Sono stata aperta e spogliata.
Non ho braccia né gambe.
Sono in un’unica pelle
come un pesce.
Non sono più una donna
di quanto Cristo fu un uomo.

Febbraio 1963

*

Consorting With Angels

I was tired of being a woman,
tired of the spoons and the post,
tired of my mouth and my breasts,
tired of the cosmetics and the silks.
There were still men who sat at my table,
circled around the bowl I offered up.
The bowl was filled with purple grapes
and the flies hovered in for the scent
and even my father came with his white bone.
But I was tired of the gender things.

Last night I had a dream
and I said to it…
‘You are the answer.
You will outlive my husband and my father.’
In that dream there was a city made of chains
where Joan was put to death in man’s clothes
and the nature of the angels went unexplained,
no two made in the same species,
one with a nose, one with an ear in its hand,
one chewing a star and recording its orbit,
each one like a poem obeying itself,
performing God’s functions,
a people apart.

‘You are the answer, ‘
I said, and entered,
lying down on the gates of the city.
Then the chains were fastened around me
and I lost my common gender and my final aspect.
Adam was on the left of me
and Eve was on the right of me,
both thoroughly inconsistent with the world of reason.
We wove our arms together
and rode under the sun.
I was not a woman anymore,
not one thing or the other.

O daughters of Jerusalem,
the king has brought me into his chamber.
I am black and I am beautiful.
I’ve been opened and undressed.
I have no arms or legs.
I’m all one skin like a fish.
I’m no more a woman
than Christ was a man.

(source: https://www.poemhunter.com/best-poems/anne-sexton/consorting-with-angels/)

asexton
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...